Filtra per argomento

Come rilevo la lettura del contatore?

GAS NATURALE
Rilevare esclusivamente le cifre nere a sinistra della virgola. Sconsigliamo di comunicare le
cifre evidenziate in rosso per evitare errori d’inserimento.
o ENERGIA ELETTRICA
Premere il pulsante presente sul contatore elettrico fino a evidenziare le voci A1, A2, A3
(energia attiva). Alcuni contatori misurano anche l’energia reattiva in tal caso rilevare
anche le voci R1, R2, R3.

Quando Comunicare la mia lettura

GAS NATURALE
La lettura del misuratore va data con cadenza bimestrale per le utenze domestiche, nei
mesi pari( Febbraio, Aprile, Giugno, Agosto, Ottobre, Dicembre) a cavallo tra l’ultima
settimana del mese e la prima settimana del mese successivo, con cadenza mensile per le
utenze commerciali. Per agevolare tale operazione METANSUDGAS&LUCE invierà un
messaggio per ricordo.
o ENERGIA ELETTRICA
In questo caso non c’e bisogno di dare la lettura in quanto il 90% dei misuratori sono tele-
eletti.

Quando METANSUDGAS&LUCE legge i miei consumi?

GAS NATURALE
La lettura del contatore spetta ai distributori che devono compiere un tentativo di lettura:
 almeno una volta l’anno con un intervallo massimo di 13 mesi e minimo di 6 mesi
fra due tentativi consecutivi, per i clienti con consumi fino a 500 Smc/anno;
 almeno 2 volte l’anno, con un intervallo massimo di 7 mesi e minimo di 3 mesi fra
due tentativi consecutiviper i clienti con consumi superiori a 500 Smc/anno e fino a
5.000 Smc/anno;
 almeno una volta al mese con un intervallo minimo di 25 e massimo di 35 giorni
fra due tentativi consecutivi per i clienti con consumi superiori a 5.000 Smc/anno,
tranne i mesi con consumi storici inferiori del 90% rispetto a quelli medi mensili.
In caso di nuove attivazioni di fornitura a clienti che consumano meno di 5.000
standard metri cubi/anno, il primo tentativo di lettura deve essere effettuato entro
6 mesi dal giorno di attivazione del servizio.
Si tratta di un tentativo e non di una lettura certamente effettuata, perché se il
contatore si trova all’interno delle singole abitazioni non sempre c’è qualcuno in
casa quando arriva il letturista.
In questo caso il distributore deve informare il cliente del tentativo non riuscito e
della eventuale possibilità di autolettura, rilasciando una nota informativa cartacea.
ENERGIA ELETTRICA
La lettura del contatore spetta ai distributori.
In caso di contatore tradizionale o elettronico non ancora attivato per la rilevazione dei
consumi per fasce orarie, il distributore deve compiere un tentativo di lettura almeno una
volta all’anno per i clienti con potenza disponibile non superiore a 16,5 kW (in pratica, tutti
o quasi i clienti domestici); almeno una volta al mese per i clienti con potenza disponibile
superiore a 16,5 kW.
Si tratta di un tentativo, e non di una lettura certamente effettuata, perché se il contatore
si trova all’interno delle singole abitazioni non sempre c’è qualcuno in casa quando arriva il

letturista. Il distributore deve poter dimostrare che ha effettivamente inviato il letturista
per leggere il contatore.
In caso di contatore elettronico già attivato per rilevare i consumi per fasce orarie:
 Nel servizio di maggior tutela e per contatori con potenza disponibile non
superiore a 16,5 kW, dal 1 gennaio 2013 la lettura va effettuata almeno 1 volta al
mese.
 Nel mercato libero, la lettura dei contatori di questo tipo deve avvenire
mensilmente, in particolare nell’ultimo giorno di ogni mese.

Cosa faccio le la lettura rilevata è diversa da quella fatturata?

Se ritieni inesatti i consumi fatturati, a causa di una errata imputazione della lettura del
contatore, puoi chiamare il nostro servizo clienti al numero verde gratuito 800910466( sia
da fisso che da cellulare) e un nostro operatore verificherà in linea con te la lettura, e ti
illustrerà la procedura da svolgere.

Come posso comunicare la mia lettura

Puoi comunicarci la lettura del tuo misuratore nei seguenti modi:
 Tramite Whats App al numero 3342789071
 Tramite mail all’indirizzo: letture@metansudgas.it
 Tramite la nostra app
 Tramite l’area personale sul nostro sito
 Al telefono chiamando il numero verde 800 910 466
 Recandoti in uno dei nostri uffici dislocati sul territorio

Chi ha diritto al bonus gas?

Il bonus è determinato ogni anno dall’Autorità per consentire un risparmio del 15% circa
sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale (al netto delle imposte). Il
valore del bonus sarà differenziato:
per tipologia di utilizzo del gas (solo cottura cibi e acqua calda; oppure cottura cibi, acqua
calda e riscaldamento insieme);
per numero di persone residenti nella stessa abitazione;
per zona climatica di residenza (in modo da tenere conto delle specifiche esigenze di
riscaldamento delle diverse località);
Ad esempio, per l’anno 2014, il bonus può variare per le famiglie con meno di quattro
componenti da un minimo di 35 euro ad un massimo di 220 euro, mentre per le famiglie
con più di 4 componenti da un minimo di 56 euro ad un massimo di 318 euro.

Come richiedere il bonus gas?

Per fare domanda occorre compilare gli appositi moduli e consegnarli al proprio Comune di
residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso Comune (ad
esempio i Centri di Assistenza Fiscale CAF). I moduli sono reperibili sia presso i Comuni, sia
sui siti internet dell’Autorità per l’energia sia sul sito Anci (www.bonusenergia.anci.it).

Come posso diventare cliente METANSUDGAS&LUCE?

Se risiedi in uno dei comuni forniti da METANSUDGAS&LUCE puoi contattare il nostro
servizio clienti al numero verde 800.910.466 (da rete fissa o mobile),un nostro
operatore ti guiderà nella scelta dell’offerta a te più conveniente e ti illustrerà la
procedura da seguire.
In alternativa puoi rivolgerti al personale qualificato presso “ I Nostri Point “.

Cosa mi serve per diventare cliente METANSUDGAS&LUCE?

Per diventare nostro Cliente ti occorre:
1. L’allacciamento alla rete gas/elettrica
2. Il gruppo di misura installato
3. Il contratto
Verifica la presenza presso la tua abitazione dell’esistenza del punto gas/elettrico
costruito quindi recati presso uno dei “Nostri Point “.
Nel caso il punto gas non esistesse, contatta il nostro Servizio Clienti al numero
800.910.466 (da rete fissa o mobile)e richiedi un sopralluogo per verificare la
possibilità di installare il gruppo di misura (misuratore).

Come posso richiedere l’allacciamento alla rete metano/elettrica?

Per richiedere l’allacciamento alla rete gas/elettrica ed ottenere l’appuntamento di
sopralluogo da parte di un tecnico della Società di Distribuzione al fine di verificare la
fattibilità del lavoro, segui questi passaggi:
1. Scarica e stampa il modulo Richiesta Preventivo Impianto o Modifica presente nella
sezione “Modulistica”
2. Compila il modulo (in STAMPATELLO) in tutti i suoi campi
3. Firma il modulo nell’apposita sezione
4. Procedi all’invio tramite fax al numero 08119481254, tramite e-mail all’indirizzo:
info@metansudgas.it o consegnalo presso uno dei “Nostri Point”

5. Attendi la nostra risposta che avverrà telefonicamente oppure via e-mail
Costi:
La richiesta di preventivo è soggetta ad un sopralluogo da parte dei tecnici della
distribuzione locale.
Tale intervento non prevede costi e non è vincolante, sarà formulato un preventivo
valido 90gg (novanta giorni) di importo variabile in base al lavoro da svolgere.

La fornitura è già vostra come posso richiedere la voltura del contratto ad un nuovo intestatario?

Se devi richiedere la voltura contemporanea di un utenza attiva con
METANSUDGAS&LUCE (cambio intestatario):
1. Scarica e stampa il modulo “Voltura Contemporanea” presente nella sezione
“Modulistica”
1. Compila il modulo (in STAMPATELLO) in tutti i suoi campi
2. Firma il modulo nell’apposita sezione
3. Recati insieme al nuovo intestatario (che dovrà stipulare un nuovo contratto di
fornitura) presso uno dei nostri point identificati come sede centrale nella sezione “I
Nostri Point” e ricorda di portare con te il modulo.

Cosa devo fare se ho gia una fornitura attiva e voglio passare con METANSUDGAS GAS&LUCE?

Se utilizzi già il gas o l’energia elettrica per la tua abitazione, puoi aderire all’OFFERTA
COMBO di METANSUD GAS&LUCE,
1. Contattare il nostro servizio clienti al numero verde 800.910.466 (da rete fissa o
Mobile) un nostro operatore ti guiderà nella scelta dell’offerta a te più conveniente e ti
illustrerà la procedura da seguire.
2. Puoi rivolgerti al personale qualificato presso “I Nostri Point“.

Come posso richiedere una disattivazione dell’utenza?

Per richiedere la cessazione della fornitura di gas/luce:
1. Scarica e stampa il modulo “Disattivazione su richiesta del Cliente” presente nella
sezione “Modulistica”, oppure fai la richiesta direttamente in un Nostro Point.
2. Compila il modulo (in STAMPATELLO) in tutti i suoi campi
3. Firma il modulo nell’apposita sezione
4. Procedi all’invio tramite fax al numero 08119481254 o tramite e-mail all’indirizzo:
assistenzacleienti2@metansudgas.it
5. Attendi la nostra conferma che avverrà telefonicamente oppure via e-mail
6. Attendi la visita dei tecnici della rete di distribuzione locale nella fascia oraria
concordata telefonicamente con il nostro operatore.
Costi:
La disattivazione della fornitura su richiesta del cliente prevede un costo variabile a
seconda del distributore locale e del prezzo applicato nel suo listino per l’intervento.

Come posso richiedere lo spostamento di del contatore

er richiedere lo spostamento del contatore gas/elettrico ed ottenere l’appuntamento di
sopralluogo da parte di un tecnico della Società di Distribuzione al fine di verificare la
fattibilità del lavoro, segui questi passaggi:
1. Scarica e stampa il modulo Richiesta Preventivo Impianto o Modifica presente nella
sezione “Modulistica”
2. Compila il modulo (in STAMPATELLO) in tutti i suoi campi
3. Firma il modulo nell’apposita sezione
4. Procedi all’invio tramite fax al numero 08119481254, tramite e-mail all’indirizzo:
assistenzaclienti2@metansudgas.it o consegnalo presso uno dei “Nostri Point”
5. Recati direttamente nei “Nostri Point”
6.Attendi la nostra risposta che avverrà telefonicamente oppure via e-mail
Costi:
La richiesta di preventivo è soggetta ad un sopralluogo da parte dei tecnici della
distribuzione locale.
Tale intervento non prevede costi e non è vincolante, sarà formulato un preventivo
valido 90gg (novanta giorni) di importo variabile in base al lavoro da svolgere.

Dove posso trovare il PDR/POD ( punto di riconsegna)

Lo si trova in bolletta. È un codice composto da 14 caratteri. Esso serve ad individuare il
punto dove il distributore riconsegna il gas (PDR) o l’energia elettrica (POD) per la
fornitura al cliente finale.

Come posso presentare un reclamo?

E’ possibile presentare un reclamo scrivendo a:
METANSUDGAS Srl
Via Martiri d’Ungheria,202
84018 Scafati (SA)
O inviando il modulo reclamo al numero 08119481254

Con quale frequenza METANSUD GAS&LUCE invia le fatture?

Se si ha un contratto nel mercato libero la periodicità di invio delle bollette è indicato nel
contratto di fornitura
o Se si ha un contratto a condizioni regolate dall’Autorità l’invio delle bollette ha frequenza
diversa a seconda dei consumi annui del cliente:
1. almeno quadrimestrale per consumi fino a 500 standard metri cubi/anno. Questi clienti
devono ricevere una bolletta di conguaglio almeno ogni anno
2. almeno trimestrale per consumi compresi tra 500 e 5.000 standard metri cubi/anno.
Questi clienti devono ricevere una bolletta di conguaglio almeno ogni 6 mesi
3. almeno mensile per consumI di oltre 5.000 standard metri cubi/anno, a eccezione dei
mesi in cui i consumi sono inferiori del 90% rispetto ai consumi medi mensili. Questi clienti
devono ricevere solo bollette calcolate sui consumi effettivi.

Quali voci determinano l’importo della fattura?

Le voci che compongono l’importo della fattura sono:
1. il consumo, effettivo o presunto, a seconda che derivi da una rilevazione (lettura) o da
una stima
2. le tariffe di fornitura che sono articolate in Servizi di Vendita, Servizi di Rete e Imposte.
Per maggiori informazioni, consulta il sito dell’Autorità di Regolazione per Energia retie
Ambiente (ARERA)

Quanto tempo ho per pagare la bolletta?

Se si ha un contratto a condizioni regolate dall’Autorità la bolletta deve indicare la data
d’emissione e quella di scadenza per il pagamento, che deve essere fissata dopo almeno 20
giorni dalla data d’emissione.
Se il pagamento viene effettuato entro la scadenza indicata e nei modi autorizzati dal
venditore (poste, banca, sportelli cassa del venditore stesso ecc.), il cliente è libero dai suoi
obblighi.
Eventuali ritardi, da parte di chi ha riscosso la bolletta, nella comunicazione dell’avvenuto
pagamento all’esercente, non possono essere imputati al cliente.
Se si ha un contratto nel mercato libero i termini di pagamento della bolletta sono indicati
nel contratto di fornitura.

Cosa Succede in caso di mancato pagamento della fattura?

Se il cliente non paga entro la scadenza indicata nella bolletta, il venditore deve inviargli
una raccomandata (non è necessario l’avviso di ritorno) che specifichi il termine ultimo di
pagamento.
Il termine ultimo non può essere:
Inferiore a 20 giorni dall’emissione della raccomandata da parte del venditore.
Inferiore a 15 giorni dall’invio della raccomandata da parte del venditore.
La raccomandata inoltre dovrà indicare:
1. le modalità con cui il cliente deve comunicare l’avvenuto pagamento (telefono, fax ecc.)
2. il termine dopo il quale, se il cliente continua a non pagare, il venditore invierà al
distributore la richiesta di sospensione della fornitura
3. il costo delle eventuali operazioni di sospensione e riattivazione della fornitura.
Nel caso in cui il pagamento non venisse effettuato, il venditore comunque non potrà
richiedere al distributore di sospendere la fornitura prima di 3 giorni lavorativi, a partire
dall’ultimo giorno utile per il pagamento indicato nella comunicazione della messa in mora.
Riferimenti:
• Atto 67/2013/R/com
• Delibera n. 229/01. articolo 9 e 12.2

Cosa devo fare se smarrisco la fattura?

Puoi iscriverti all’Area clienti Web o accedere se hai già effettuato la registrazione.
Troverai le ultime fatture nell’apposita sezione con la possibilità di scaricare il documento
in formato pdf con il relativo bollettino allegato per il pagamento.
In alternativa puoi:
1. contattare il nostro servizio clienti al numero verde 800.910.466 (da rete fissa o
mobile),o via mail a assistenzaclienti2@metansudgas.it un nostro operatore invierà la
fattura via e-mail o fax.
2. rivolgerti al personale qualificato presso “I Nostri Point “.
3. Scaricare la Nostra App per Android e iOS

Come posso aggiornare l’indirizzo per il recapito delle fatture?

Per richiedere la modifica dell’indirizzo a cui recapitare documenti e fatture:
1. Scarica e stampa il modulo denominato “Domiciliazione documenti” presente nella
sezione “ MODULISTICA”
2. Compila il modulo (in STAMPATELLO) in tutti i suoi campi
3. Firma il modulo nell’apposita sezione
4. Procedi all’invio tramite fax al numero 08119481254 o tramite e-mail all’indirizzo:
assistenzaclienti2@metansudgas.it
5. Attendi la nostra conferma di variazione che avverrà telefonicamente oppure via e-mail
Ti ricordiamo che in alternativa puoi rivolgerti al personale qualificato presso “I Nostri
Point”

Posso ricevere la fattura via mail?

Assolutamente si, è il metodo che consigliamo ai nostri Clienti di utilizzare per la ricezione
della corrispondenza perchè è ecologico e immediato e ti fa risparmiare fino a 30€ annui
Puoi attivare la ricezione delle fatture via e-mail attraverso l’Area Clienti.
In alternativa puoi:
1. contattare il nostro servizio clienti al numero verde 800.910.466 (da rete fissa o mobile),
un nostro operatore invierà la fattura via e-mail o fax.
2. rivolgerti al personale qualificato presso “I NOSTRI POINT”.
3. scaricare l’apposito modulo dalla sezione MODULISTICA

Posso chiedere la rateizzazione delle fatture?

I clienti con contratto a condizioni regolate dall’Autorità possono chiedere di rateizzare la
olletta in basi alle normative vigenti:
• Delibera ARG/com 202/09. articolo 8
• Delibera n. 229/01. articolo 10
o Nei contratti conclusi nel mercato libero, non è richiesto che sia obbligatoriamente
presente una clausola che regoli la rateizzazione.
Fermo restando, in un’ottica di vicinanza al cliente, METANSUD GAS&LUCE, valuterà di
volta in volta le singole posizioni per consentire al cliente di tenersi in regola con i
pagamenti

Cosa fare se non ricevo la fattura o mi viene consegnata in ritardo?

Puoi iscriverti all’Area clienti Web o accedere se hai già effettuato la registrazione. Troverai
le ultime fatture nell’apposita sezione con la possibilità di scaricare il documento in
formato pdf con il relativo bollettino allegato per il pagamento.
Sempre nell’ Area clienti Web è possibile verificare la correttezza dei dati indicati per la
domiciliazione dei documenti. Se riscontri che l’indirizzo è digitato erroneamente ti
inviatiamo a contattare come sotto riportato il nostro Servizio Clienti.
In alternativa puoi:
1. contattare il nostro servizio clienti al numero verde 800. 910.466(da rete fissa o mobile)
un nostro operatore ti spedirà la fattura via e-mail o fax.
2. rivolgerti al personale qualificato presso “I Nostri Point“.

Come posso segnalare il pagamento di una fattura in ritardo?

Puoi inoltrare la ricevuta attestante il pagamento effettuato all’indirizzo mail
areacrediti@metansudgas.it o al numero fax 08119481254.
In alternativa puoi rivolgerti al personale qualicato press “I Nostri Point”.

Che cos’è il bonus sulla bolletta gas/elettrica?

E’ uno strumento introdotto dal Governo e reso operativo dall’Autorità per l’energia con la
collaborazione dei Comuni, per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico e
alle famiglie numerose un risparmio sulla spesa per il gas e/o l’energia elettrica. Per quanto
riguarda il bonus elettrico è previsto anche per i casi di disagio fisico, cioè per i casi in cui
una grave malattia costringa all’utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili
per il mantenimento in vita.

Chi ha diritto al bonus elettrico?

Possono accedere al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura
elettrica, per la sola abitazione di residenza, con potenza impegnata fino a 3 kW per un
numero di familiari con la stessa residenza fino a 4, o fino a 4,5 Kw, per un numero di
familiari con la stessa residenza superiore a 4, e:
appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 7500 euro;
appartenenti ad un nucleo familiare con più di 3 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000
euro
presso i quali viva un malato grave che debba usare macchine elettromedicali per il
mantenimento in vita. in questo caso senza limitazioni di residenza o potenza impegnata.

Quanto vale il bonus elettrico?

Nel caso di famiglie in condizioni di disagio economico e per le famiglie numerose, il bonus
consente un risparmio pari a circa il 20% della spesa annua presunta (al netto delle
imposte) per una famiglia tipo. Il valore è differenziato a seconda del numero dei
componenti della famiglia.
per l’anno 2014 è di:
72 euro per una famiglia di 1 o 2 persone
92 euro per 3 o 4 persone
156 euro per più di 4 persone
per i soggetti in gravi condizioni di salute il valore del bonus dal 2013 è stato modificato e
differenziato in base al numero di apparecchiature medico-terapeutiche salvavita utilizzate
e al tempo giornaliero del loro utilizzo.

Come richiedere il bonus elettrico?

Per richiedere il bonus occorre compilare l’apposita modulistica e consegnarla al proprio
Comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso Comune
(ad esempio i centri di assistenza fiscale CAF). I moduli sono scaricabili dal sito dell’Autorità,
reperibili presso i Comuni, sul sito del Ministero per lo Sviluppo economico
(www.sviluppoeconomico.gov.it) e sul sito Anci (www.bonusenergia.anci.it).